Alberghi in Italia

Blog - Alberghi in Italia

Livigno anche in estate!

Livigno è un comune della provincia di Sondrio, nella regione Lombardia, proprio a ridosso delle Alpi italiane, a pochi passi dal confine svizzero. I coloni di Livigno erano probabilmente pastori durante il Medioevo. I primi documenti chiamavano questa zona “vinla et vineola”. Questo nome latino non si riferisce alla presenza di vigneti della zona, ma deriva dalla lingua tedesca, che significa “valanga”.

 

Livigno

Livigno ha sempre seguito la storia di Bormio, anche se i rapporti tra i due comuni sono sempre stati tesi, Bormio è dominante e più popoloso di Livigno. Fino al 1970, Livigno era un villaggio agricolo. Negli ultimi decenni, però, le cose sono cambiate, e oggi Livigno gode di una migliore situazione economica e un maggior numero di abitanti.

Livigno ha recentemente goduto di uno dei tassi di natalità più alti d’Italia (19,4 nascite per 1000 abitanti). L’economia di Livigno è basata sul turismo, sia in inverno che in estate, e il suo status di duty-free, con prodotti venduti a prezzi stracciati. Un altro motivo per prenotare subito un hotel a Livigno e visitare la città. A Livigno c’è una bellissima chiesa parrocchiale dedicata a Santa Maria, che è del 19esimo secolo. Altri edifici degni di nota sono la chiesa di Caravaggio, con alcuni dipinti ex voto e una foto che viene tradizionalmente attribuita a Caravaggio, e la chiesa di San Rocco, costruita agli inizi del sedicesimo secolo come offerta per proteggere il paese contro la peste.

Altre attrazioni sono rappresentate dal panorama mozzafiato, con alte montagne e meravigliose valli. Infine, tra le altre curiosità, c’è da dire che il dialetto locale è stato classificato in un dizionario, finanziato dall’amministrazione locale. Questa varietà linguaggio è usata localmente in nomi di strade e in alcuni altri segni, nonché sulla mappa ufficiale.

Lo sport svolge un ruolo importante. A Livigno ci sono quasi 20 associazioni sportive. Cosa aspettate? Quest’estate trascorrete un weekend a Livigno. Scegliete uno dei numerosi hotel a Livigno e prenotate ora per risparmiare!

Conosci Assisi?

Assisi è una splendida città della provincia di Perugia famosa sia per la sua particolare bellezza, che per aver dato i natali a San Francesco e Santa Chiara. Un luogo di culto che attira ogni anno molti pellegrini i quali scelgono alberghi ad Assisi per le loro visite alla città.

 

assisi-web

Cosa vedere a Mantova

23 aprile 2017 by Web@dmin in Consigli Utili, L'Italia with 0 Comments

Mantova è famosa per il suo patrimonio artistico e culturale e, sotto il dominio dei Gonzaga, aveva una delle corti più importanti del Rinascimento. Nel 2008 la città di Mantova è diventata patrimonio mondiale dell’Unesco.

mantova-661022_1280

Mantova

Nel 2005 l’associazione ambientalista italiana Legambiente ha nominato la città come la più vivibile d’Italia per la qualità della vita. Circondata da tre laghi artificiali creati nel XII secolo, Mantova è una città ancora piena di splendore rinascimentale dove i visitatori possono anche godere della tranquillità dei laghi o di un giro a piedi o in bicicletta lungo le rive del fiume Mincio. Vale la pena visitare il Duomo, la maggior parte del quale è stato costruito tra il 1395 -1401, ma la sua facciata barocca è del XVIII secolo. Da vedere anche la storica e bellissima piazza Sordello. Vale anche la pena fare una visita alla Rotonda di San Lorenzo, la più antica chiesa della città, costruita alla fine del secolo XI.
Dopo tutto quello che la cultura vi darà, avrete bisogno di un po’ di sostentamento, quindi perché non fermarsi per un caffè in piazza delle Erbe oppure ordinare un luccio in salsa o tortellini con zucca? Se vi capita di essere lì in un Giovedi, c’è un mercato in Piazza Erbe. La terza Domenica del mese c’è una fiera di antiquariato tra Piazza Erbe e Piazza Castello. Vuoi fare qualcosa di diverso? Su richiesta è possibile visitare il Teatro Bibiena del 1700 circa. Vuoi stare lontano da tutto? Fate un giro in barca sul Lago di Mezzo o nel Lago Inferiore. Potete anche noleggiare una bicicletta e pedalare lungo il percorso dei laghi di Mantova, o, se vi sentite avventurosi, prendete il percorso da Mantova a Peschiera. Insomma, vi divertirete: non vi resta che scegliere il vostro hotel a Mantova.

Diano Marina: meta ideale per le vostre vacanze.

Diano Marina è la meta ideale per le vostre vacanze estive: è un comune in provincia di Imperia, situato sulla Riviera Ponentina. Storicamente, sembra che le origini di Diano Marina risalgono al nuovo Paleolitico quindi prima ancora dell’età del ferro.

 

diano-marina

Diano Marina

La principale risorsa economica di Diano Marina è il turismo, sia in estate e in primavera, grazie al suo clima mite. Inoltre, la sua attività agricola svolta nell’entroterra non deve essere sottovalutata, ricca di coltivazioni tipiche e un gran numero di serre dedicate in particolare alla coltivazione del basilico, pomodori e fiori. Perchè non visitare questa splendida terra prenotando un hotel a Diano Marina il prima possibile, risparmiando?

Di primaria importanza è la coltivazione delle olive e la produzione dell’olio di oliva “Taggiasca”, l’alta qualità, di cui è noto in tutto il mondo grazie ai numerosi frantoi presenti sul territorio. Palazzi e ville di grande valore storico, come ad esempio: Il Palazzo del Parco (Park Palace) e Villa Scarsella.
E poi c’è anche il Festival del mare da non perdere si svolge la sera di Ferragosto (15 agosto), con festeggiamenti in onore della Madonna del Carmine, con uno spettacolo pirotecnico nel golfo illuminato da masse di lampade accese galleggianti di fronte al mare di Diano .
Il porto di Diano Marina si trova proprio nel centro della città e offre un rifugio sicuro per i diportisti locali e per coloro che sono di passaggio. Tutte le banchine e i due pontili galleggianti di misura 70 mt ciascuna, sono dotate di catene di ancoraggio breve di collegamento e le colonne per la fornitura di acqua potabile e di energia elettrica. Insomma, di sicuro un posto che vale la pena esplorare e che vi dà anche la possibilità di vedere, a prezzi ridotti ma vivendone comunque l’atmosfera, un lato della riviera di Ponente che non vi aspettate.
Non resta che prenotare un hotel a Diano Marina e partire per la vostra vacanza!

Un weekend sul Lago d’Iseo

Oggi vi diamo qualche dritta per trascorre un weekend sul Lago d’Iseo. È un lago molto rinomato nel cuore della regione Lombardia, a nord-ovest di Brescia e ad est di Bergamo e certamente tra i più suggestivi dei laghi della regione, circondato da montagne dove potete fare numerose escursioni, trekking e passeggiate. Ogni periodo dell’anno è ideale per visitarlo, sono numerosi infatti gli alberghi sul lago d’Iseo attrezzati per ospitarvi e coccolarvi non come turisti, ma come ospiti.

 

iseo

Lago d’Iseo

Con il Lago di Garda (a est) e il lago di Como (a ovest) che sono più grandi, è fra i laghi d’Italia più visitati, anche solo per una passeggiata domenicale. Senza dimenticare gli sportivi che sul lago potranno effettuare moltissimi sport acquatici come il windsurf, sub, barca a vela, pesca, sci nautico ecc… Ma ciò che attrae maggiormente ai turisti è sicuramente il paesaggio e le montagne che circondano lago, dove sono dislocati numerosi e piccoli borghi e villaggi tutti da visitare.

Quando arrivate sul lago d’Iseo, vi consigliamo di visitare per prima la località omonima, la città di Iseo, luogo incantevole di soggiorno e in cui potrete godere di una splendida passeggiata sul lungolago ed esplorare i dintorni. Qui, come in tutte le località sul lago, potete rilassarvi e ristorarvi nei numerosi ristoranti con cucina tipica del luogo, assaggiate i piatti tipici e i vini locali, non ne rimarrete delusi 😉

Le altre località interessati da visitare sono Sulzano, ideale per l’accesso a Monte Isola. Sarnico, Sale Marasino e Pisogne sono tra i principali e consigliati borghi di interesse, da non dimenticare anche Lovere situata sull’estremità settentrionale del lago. Molti di questi villaggi hanno un porto, ristoranti di pesce e un piccolo centro storico da esplorare, insieme a un terminal per traghetti per trasportare i visitatori in tour sul lago. Questo è un modo molto piacevole per visitare il lago d’Iseo, poiché la maggior parte delle località e dei borghi danno il loro meglio se visti dall’acqua. Il tour potete anche farlo in automobile, poiché c’è anche una strada costiera che segue l’intera circonferenza del lago.

Cosa aspettate quindi? Cercate un albergo sul lago d’Iseo e prenotate subito, risparmiando.

Varazze: meta ideale per le tue vacanze

Quest’estate hai già pensato dove trascorrere le vacanze? Che ne dici di Varazze? In questo articolo ti diamo consigli utili e dritte per trovare l’albergo a Varazze ideale per te e per la tua famiglia.

Varazze, in provincia di Savona, si trova sulla Riviera di Ponente, adagiata all’interno di una vasta insenatura tra Punta della Mola e Punta dell’Aspera. È un antico borgo medievale (risalente all’11esimo secolo) che si estende tra il torrente Teiro e l’attuale Via Buranello. Il borgo murato aveva cinque porte che si apriva su l’interno, sia verso la periferia che ha raggiunto fino alla spiaggia.
L’antico impianto urbano è stato caratterizzato da ampi orti e limoni, la creazione di uno scenario che è congeniale con lo sviluppo del turismo d’élite (descritto da Remigio Zena nel romanzo “La bocca del lupo”), poi trasformato sia dalla nuova viabilità e l’espansione delle aree residenziali che raggiungono fino alla collina.

 

varazze

Varazze

 

Ricordando il suo passato storico, è importante ricordare, in particolare, la chiesa 16esimo secolo di S. Ambrogio, con il suo stile romanico-gotico campanile insieme con la chiesa di San Domenico, risalente al 1419, restaurato nel 17 esimo e 19 esimo secolo. Oggi, Varazze è una famosa località turistica-balneare con numerosi alberghi, hotel e B&B.
La crescita del nuovo porto turistico, le numerose spiagge costiere con ben 40 località balneari, la possibilità di fare escursioni nel parco naturale regionale del Beigua, la bellezza del borgo medievale, fanno di Varazze una delle più popolari destinazioni turistiche. In realtà, molti turisti che visitano Varazze provengono dal Piemonte e della Lombardia, nonché da paesi stranieri (soprattutto francesi, tedeschi, svizzeri e olandesi).

Nel 2007, il comune di Varazze è stato premiato con la Bandiera Blu, per la qualità delle sue bellissime spiagge. È rinomato anche per le condizioni climatiche piacevole tutto l’anno e in particolare per la gradevolezza delle sue acque: la temperatura del mare durante i mesi estivi raggiunge 27 gradi.

Con la costruzione del nuovo porto turistico situato nel mezzo della campagna, uno dei più all’avanguardia all’interno della intera regione ligure, Varazze è diventato un importante porto marittimo per le più lussuose turisti, con oltre 800 posti di ormeggio di natanti di misura fino a 35 metri di lunghezza a disposizione dei diportisti insieme a tutti i tipi di servizi. La località turistica comprende anche lussuose residenze, tutte fronte mare, costruita con finiture di pregio, così come negozi, bar e ristoranti.

Cosa aspettate quindi a scegliere questa splendida località per le vostre vacanze estive? Cercate ora il vostro albergo a Varazze, risparmiando perché più in là andate coi tempi e più i prezzi aumentano 😉

Vacanza estiva ad Alassio

9 marzo 2017 by Web@dmin in L'Italia with 0 Comments

Quest’estate avete già pensato dove andare in vacanza? Che ne dite di Alassio? Organizzate ora la vostra vacanza estiva ad Alassio scegliendo uno dei tanti hotel e alberghi ad Alassio che vi consigliamo nel nostro portale.
La località balneare di Alassio è meglio nota per avere una delle più lunghe spiagge di sabbia della regione Liguria sulla riviera di Ponente, ma ha anche un vivace centro città e numerosi monumenti di interesse storico. È particolarmente popolare tra i turisti italiani, in particolare i giovani, grazie ai numerosi locali di intrattenimento e i numerosi eventi estivi: cosa aspettate a porenotare un hotel ad Alassio e visitare questa splendida città?

 

alassio

Alassio

 

A differenza della riviera francese a breve distanza a ovest, la maggior parte dei turisti vi dirà che Alassio e le altre località vicine della riviera italiana sono molto accoglienti, ma molto meno ‘posh’ (e meno costose) rispetto ai loro omologhi francesi. Per questo motivo Alassio è anche un’ottima scelta per famiglie con un budget più ristretto, anche perché ci sono moltissimi stabilimenti balneari fra cui scegliere. Anche le strutture ricettive, dagli hotel ai B&B, sono numerosi, avete una vasta offerta alberghiera.

La spiaggia di Alassio è lunga più di tre chilometri, a sud, dolcemente scende verso il mare ma è la sabbia che la rende molto popolare. Come la maggior parte delle spiagge d’Italia gran parte della spiaggia è controllata da privati, quindi è necessario pagare per l’accesso. Il centro della zona della spiaggia è attorno al molo, dove è anche possibile organizzare varie escursioni in barca, viaggi di tipo turistico, e ci sono molti ristoranti lungo la strada che seguono lungo la spiaggia.

Se si cammina verso il lungomare fino alla fine settentrionale della città, è anche possibile vedere le barche nella zona del porto. Le strade subito dietro la spiaggia sono anche vivaci in estate e, naturalmente, ci sono molti altri ristoranti tra cui scegliere e un sacco di negozi per navigare nella città vecchia, in particolare, in via XX Settembre che corre parallela alla spiaggia e nelle strade circostanti. In comune con molti posti lungo la riviera in Italia e la Francia, lo stile british ha avuto un ruolo nello sviluppo di Alassio intorno all’inizio del 20esimo secolo, e si possono ancora vedere alcune belle ville e giardini risalenti a quel periodo.

La maggior parte dei monumenti storici di Alassio sono chiese, di cui ci sembra essere un numero quasi incalcolabile! Individualmente queste non sono tutte particolarmente degne di nota, ma aiutano aggiungere carattere alla città. C’è anche una piccola torre rotonda a destra sulla spiaggia che è stata costruita per difendere la città dagli attacchi che arrivavano dal mare, nel 16esimo secolo.
Alassio è facilmente raggiungibile in auto o in treno. Durante la vostra vacanza potete anche muovervi in bicicletta e visitare anche le altre località limitrofe come Albenga e Andora.

E il famoso Muretto di Alassio? Il muro è ricoperto di 1.000 piastrelle in ceramica con la riproduzione di autografi dei VIP. Tra questi ci sono quelli che hanno frequentato il locale di Berrino, che li ha raccolti per questo progetto, e tutti gli altri invece sono quelli che nel corso della loro vita hanno visitavano Alassio. Ci sono anche moltissime piastrelle con i stemmi di Comuni, associazioni e circoli, e anche di personaggi di fantasia.
Ora sapete tutto di questa splendida località, potete cercare un albergo ad Alassio e organizzare la vostra vacanza 🙂

Weekend a Stresa – Cosa vedere a Stresa

5 marzo 2017 by Web@dmin in L'Italia, Vacanze estive with 0 Comments

Weekend a Stresa – Cosa vedere a Stresa

Avete mai pensato di trascorrere un weekend a Stresa? Bene, in questo post, trovate consigli utili su cosa vedere a Stresa!
Stresa è un piccolo ma splendido comune di oltre cinquemlila abitanti situato sulle rive del Lago Maggiore, nella provincia di Verbano-Cusio-Ossola in Piemonte a circa 90 km a nord ovest di Milano. Dal capoluogo lombardo, si raggiunge in poco più di un’ora di automobile. Stresa è diventata ormai una località a vocazione turistica, sono infatti numerosi gli alberghi a Stresa, così come le altre località limitrofe sul Lago Maggiore.

stresa

Stresa

Per gli amanti degli sport acquatici, a Stresa è possibile sbizzarrirsi con ad esempio lo sci nautico, immersioni subacquee, barca a vela, windsurf e molti altri. Per gli amanti della storia e dell’architettura, non mancano di certo le zone di interesse storico e architettonico da visitare e tra poco vi diciamo quali. La città di Stresa è stata sempre ben vista, soprattutto dal’aristocrazia europea, sia per la sua posizione al passaggio delle Alpi, ma anche per i racconti e le poesie in cui è stata descritta da celebri autori come Ernest Hemingway, nel 1948. Ha avuto un ruolo strategico nella prima guerra mondiale ed anche nella seconda.

Da visitare a Stresa ci sono numerose attrazioni storiche come ad esempio, la Villa Pallavicino, oppure la Villa Ducale, che risale al 1700 circa ed ospita il Centro Internazionale di Studi Rosminiani. Da non perdere, quando si visita la città di Stresa, è anche Villa dell’orto che è stata realizzata nel 900 ed è stata commissionata come parco, dal nobile Liberto Dell’Orto. Invece la Villa Pallavicino, ospita un parco geologico, mentre da non perdere c’è la bellissima chiesa di Sant’Ambrogio, che è stata realizzata nel 1790.

A Stresa, come detto prima, si trovano numerosi alberghi e bed and breakfast che possono soddisfare le esigenze di ogni tipologia di cliente e soprattuto di budget. Inoltre la sua posizione strategica la rende una città da visitare, anche per iniziare un tour di tutte le belle cittadine che si trovano a ridosso del Lago Maggiore e delle Alpi. Basta prenotare uno dei tanti hotel a Stresa e ben e procedere senza indugi alla scoperta di questa splendida località.

Weekend a Sestriere – Sciare a Sestriere

27 febbraio 2017 by Piero Perrone in L'Italia, neve Italia with 0 Comments

Uno splendido weekend a Sestriere, all’insegna dell’aria aperta e dello sport, è proprio quello che ci vuole! Scegli Sestriere, il paesaggio e le piste da sci uniche e spettacolari. Sestriere è uno dei più bei villaggi alpini in Italia, ed è un comune della Provincia di Torino. Questa cittadina si trova in Val di Susa, a diciassette chilometri dal confine francese. In latino, il suo nome vuol dire “sessanta miglia romane da Torino”.

sestriere-blog

Sestriere

 

Solitamente si sente parlare di Sestriere perchè è senza ombra di dubbio una famosa località sciistica che ospita migliaia di persone ogni anno. Di uguale bellezza e fascino ci sono nelle vicinanze i villaggi di Pragelato, Sauze d’Oulx, Claviere, Cesana Torinese e San Sicario, e Montgenèvre in Francia: tutti insieme, questi villaggi alpini, creano il comprensorio sciistico della Via Lattea. Inoltre, è bene anche sapere che Sestriere è collegata infatti a ben 146 piste sciabili, per circa 400 km, alcune piste però necessitano di innevamento di tipo artificiale, che in ogni caso è sempre garantito.

A Sestriere è anche possibile sciare anche di sera grazia alla recente realizzazione di una pista illuminata, inutile dire che lo spettacolo è unico e indimenticabile, da provare assolutamente. La cittadina di Sestriere ospita regolarmente eventi importantissimi con la Coppa del mondo di sci FIS, ed è anche stata meta dei Campionati del Mondo FIS nel 1997e di quelli del Mondo IPC nel 2011. Per gli amanti del golf, in estate il villaggio di Sestriere è noto per la possibilità di giocare a questo bellissimo e rilassante sport, con un campo a 18 buche.

La cittadina di Sestriere è nota anche come un punto di partenza e arrivo al Tour de France ed anche al famoso Giro d’Italia. Sicuramente una meta da scegliere sia se state decidendo di visitare questo posto da un punto di vista “alpino”, quindi semplicemente vivendo il contatto con la natura ed il rapporto con i monti e il magico panorama attorno ai monti, ma è anche sicuramente una valida alternativa da scegliere se, invece, volete decidere di vedere la città e viverla per le sue possibilità di farvi praticare diversi tipi di sport sia estivi che invernali. Insomma, non resta che scegliere un hotel a Sestriere oppure un altro tipo di alloggio come un rifugio e partire alla scoperta di Sestriere.

Cosa vedere ad Asti – Piemonte

22 febbraio 2017 by Piero Perrone in L'Italia with 0 Comments

Cosa vedere ad Asti? Se è da tempo che vorresti visitare Asti, trascorrendo un piacevole weekend, oppure anche solo una piacevole passeggiata domenicale, questa mini guida turistica ti verrà in aiuto, consigliandoti le principali attrazioni, monumenti, chiese e musei da vedere ad Asti.

Asti è una città del Piemonte a circa 60 km ad est di Torino, nella pianura del fiume Tanaro. Le sezioni delle antiche mura della città restano, sul lato nord di Asti, ancora visibili. L’area a nord-ovest della città, tra il centro e la cattedrale, è ricca di palazzi medievali e case di mercanti, molte con torri monumentali.

 

Asti

Asti

Asti era conosciuta come la città delle 100 torri (anche se ce ne sono state 120 in totale), di cui molte rimangono ancora, tra le quali, la Torre del Comentini (13esimo secolo), l’ottagonale Torre de Regibus e Torre Troyana (13esimo secolo), come così come l’antica Rossa di San Secondo, costruita durante il regno dell’imperatore romano Augusto.

Asti è la sede di numerose chiese antiche. Queste includono la Cattedrale di Santa Maria Assunta (costruita nel 13esimo secolo su un altro Cattedrale), una delle più grandi del Piemonte, in stile romanico-gotico. Il campanile monumentale è del 1266. La facciata è caratterizzata da tre portali, ciascuno sormontato da una grande rosa-finestra. L’interno, a tre navate, ospita un ciclo di affreschi del 18esimo secolo, alcune pale di Gandolfino d’Asti e preziose opere d’arte d’argento dal 15esimo e 16esimo secolo. Vi si trova anche la collegiata di San Secondo (13esimo secolo) nel centro storico medievale, accanto al Palazzo Civico.

Oltre ad altre numerose chiese, c’è anche una sinagoga e un museo che illustrano la storia della comunità ebraica di Asti, la cui presenza è documentata fin dall’812. Un evento da non perdere è il Palio di Asti tra i “Rioni” e “Borghi” delle più vicine città che si sfidano in una corsa di cavalli. Città del Monferrato con Cuneo ed Alessandria, si caratterizza per cibi e vini prelibati.

Una città quindi, che vale la pena visitare: scegliete tra i suoi numerosi hotel ad Asti, ne resterete sorpresi!

Disponibilità e prezzi

Ritrovaci su Facebook
Seguici su Twitter

Seguici su Google Plus