Alberghi in Italia

Alberghi e Hotel in Liguria


SCEGLI LA PROVINCIA


Genova
 | La Spezia | Savona | Imperia

Selezione dei migliori Alberghi e Hotel in Liguria con foto della struttura e delle camere. Descrizione dettagliata di tutti i servizi offerti, i prezzi e le offerte del momento.
La Liguria è una piccola regione: un arco di 270 chilometri, dalla foce del Magra al confine francese, quasi completamente montuoso (65% del territorio) e collinare (35%). Ciò non toglie che il paesaggio sia assai vario, tanto nei suoi aspetti naturali, quanto in quelli dovuti al lavoro dell’uomo. La fascia costiera è quella più popolata, dove si trovano la maggior parte degli alberghi in Liguria, mentre nell’entroterra le coltivazioni cedono il passo al bosco a querce e castagni, a sua volta sostituito dalle foreste e dai pascoli delle Alpi Marittime e dell’Appennino Ligure.

In un ambito così singolare, penalizzato dall’asprezza del territorio, ma favorito da un clima di proverbiale mitezza, l’agricoltura si è sviluppata su terrazze strappate alle scogliere. Vi prosperano l’olivo, colonna dell’economia ligure, e la vite, che dà una produzione di vino limitata, ma di alto livello. Ad essi si alternano frutteti e orti che dal coraggio di prosperare su dirupi sembrano avere in premio prodotti di sapore ineguagliabile. In campo agrituristico questa realtà porta a situazioni singolari. Alle Cinque Terre, per esempio, le sedi aziendali si trovano nei centri abitati, accanto ai tanti alberghi in Liguria che popolano la zona, affacciati sul mare come fossero più borgo di pescatori che contrada agricola. È il paradosso di una regione costiera visceralmente legata alla terra, dove turismo rurale e balneare ben si insinua, come in nessuna altra regione italiana.

Nonostante il notevole sviluppo turistico, la maggior parte dei borghi liguri ha saputo salvaguardare la propria identità contadina e questo fatto conferisce alla vacanza agrituristica una spontaneità che non è mai sgradita. Per questo i tanti hotel in Liguria si alternano a bed and breakfast, agriturismi e piccole pensioni a carattere familiare. La zona è anche ricca di opere d’arte. Si pensi all’abbazia di San Fruttuoso, che sorge dal mare severa e splendida. Le fa da fondale il monte di Portofino, unicum naturalistico che sconcerta per l’alternanza tra macchia mediterranea e boschi di querce e castagni. E questo per non dire dei fondali che lo contornano, impreziositi dai colori delle gorgonie e dal via vai dei pesci, o degli orizzonti alpini, pochi chilometri all’interno, segnati dal passaggio del lupo e dal volo dell’aquila.

Non vi resta che prenotare uno dei tanti hotel in Liguria, adatti ad ogni portafoglio e ad ogni esigenza.

Liguria in pillole: la geografia

La Liguria è un continuo susseguirsi di golfi e insenature: Il tratto del Mar Tirreno abbracciato dalla regione prende il nome di Golfo di Genova, mentre il tratto di costa a Ovest di Genova, viene chiamato Riviera di Ponente e quello a Est  è detto Riviera di Levante.

Il sistema montuoso – Solo per quanto riguarda la formazione geologica si può fare una distinzione fra le Alpi e l’Appennino. Il punto di saldatura fra le Alpi Marittime, che seguono il confine con la Francia, e l’Appennino Ligure viene identificato convenzionalmente con il Passo di Cadibona, a Ovest di Savona. Le Alpi Marittime hanno alcune cime al di sopra dei 2.000 metri.
L’Appennino Ligure non raggiunge invece i 2.000 metri. Le vette più alte sono quelle del Monte Penna (1.735 metri) e del Monte Antola (1.597 metri). Lo spartiacque è alquanto lontano dalla costa a Ovest di Genova, ove si aprono le valli più spaziose. E’ invece vicinissimo al litorale nel tratto di Levante. Le montagne liguri sono facilmente valicabili perché i passi sono tutti di modesta altitudine. Oltre al colle di Cadibona, per il quale passa la strada Savona-Ceva che collega la Liguria al Piemonte, i passi principali sono: il Passo dei Giovi (autostrada Genova-Serravalle Scrivia-Milano); il Passo della Scoffera (strada Genova-Piacenza); il Passo del Bracco, di importanza fondamentale per i collegamenti stradali fra la Liguria e la Toscana.

I corsi d’Acqua – La Liguria non ha fiumi veri e propri. I brevi corsi d’acqua che scendono dalle montagne al mare hanno carattere torrentizio, con piene primaverili e secche estive. Da Ovest ad Est la successione è la seguente: il Roia, che nasce in Francia e sfocia presso Ventimiglia; l’Impero che si getta nel Mar Tirreno fra Porto Maurizio e Oneglia (Imperia); il Polcevera, che scende dal Passo dei Giovi e sfocia a San Pier d’Arena (Sampierdarena), a Ovest del centro urbano di Genova; il Bisagno; l’Entella; il Vara, che confluisce nel Magra, il cui corso, iniziatosi in Toscana, termina a Sud-Est di La Spezia. Nascono sui monti liguri, ma scendono verso la Pianura Padana, il Tanaro, la Bormida, la Scrivia, Il Trebbia e la Staffora.

Il clima – L’arco montuoso formato dalle Alpi Marittime e dall’Appennino Ligure protegge dai venti del Nord la fascia costiera, che è esposta all’influenza mitigatrice del mare. Il clima è quindi tiepido d’inverno, non eccessivamente caldo d’estate, anche se alquanto piovoso perché le montagne condensano l’umidità provocata dall’evaporazione marina. Queste condizioni climatiche favoriscono lo sviluppo di una vegetazione tipicamente mediterranea, come si riscontra a latitudini molto inferiori.

Disponibilità e prezzi
Scegli la Provincia

Ritrovaci su Facebook
Seguici su Twitter

Seguici su Google Plus